Se andare Fuoristrada è la tua passione

Ami sporcarti le mani con della vera adrenalina? La Pista Fuoristrada di Palagano attende le tue ruote: vediamo cosa sai fare!
Fai del vero fuoristradismo

Costituito nel 1982 per lo sviluppo e la conoscenza del fuoristradismo e per incentivare turisticamente il
territorio.

Perché il fuoristrada? Sicuramente perché dall’immediato dopoguerra nella Valle del Dragone circolavano le “Campagnola Fiat” e le ex militari “Jeep Wills” e “Ford Mutt”, provenienti spesso dai depositi di Migliarino in Toscana e da Verona. Molte di queste vetture venivano acquistate alle aste militari e rielaborate per usi agricoli e sportivi dall’officina Forti di Palagano.

Sulle basi di questa attività, diversi amatori del fuoristradismo iniziarono a partecipare ai raduni che si tenevano principalmente nelle regioni settentrionali d’Italia. La stagione dei raduni 1974-1980 sfociò poi nel desiderio di alcuni di costituire un vero e proprio Club Fuoristradistico sulle orme di quelli che allora andavano per la maggiore (Genova Foristrada, Panze Club Prato, Ele3phant Club Milano, Nazionale Fuoristrada di Bologna, Daniele Lugli di Ferrara, Alfa Matta di Parma, ecc…) e il 20 giugno 1982 nascerà il P. F. C.
La costituzione del Club portò alla realizzazione di un impianto permanente sia ad uso circuito, sia per evitare la circolazione dei fuoristrade nei boschi, pascoli e proprietà private.
Il Circuito realizzato nella zona del torrente Dragone prevedeva due zone : Pista “A” e Pista “B” , per uno sviluppo complessivo di km 10 su ogni tipologia di terreno (roccia, terra, sabbia, greto fluviale, ecc…)
Dal 1984 l’impianto è stato censito come “pista permanente fuoristrada” dal Comune di Palagano e dalla Provincia di Modena.
Il tracciato delle piste è poi stato omologato dagl organi C.S.A.I. negli anni 1983, 1989,1995 ed infine nel 2001 dopo l’allungamento delle piste “A” e “B” che raggiungono ora km, 16 di sviluppo.

L’attività del P.F.C. è stata a dir poco eccezionale, sono stati organizzati diversi eventi quali la Transappenninica Modena-Lucca, attraverso l’appennino tosco-emiliano, la Selezioni per il Camel Trophy per 8 anni dal 1983 al 1990, il Trofeo Europa ideato ed organizzato per primo in Europa dal P.F.C. negli anni 1985-86-87, l’Eurotrial 4x4 nel 2002 con la presenza di ben 10 nazioni europee, ecc..

Dal 2006 sulla pista e nelle vallate circostanti si svolgono nuove manifestazione di regoalarità ed “orientiring” quali il “Challenge di regolarità” by F.I.F e “Trial Nazionale” valido per il Campionato Italiano.

Nei fine settimana la pista ospita fuoristradisti che, privatamente raggiungono da tutta Italia il Dragone per fare del “vero fuoristradismo , non quallo “da asfalto”.

Vale la pena evidenziare il “dente” della pista Dragone, famoso come quello di Veglio Mosso (Vercelli), realizzato naturalmente che è da sempre la “prova del fuoco” per ogni fuoristradista che voglia veramente definirsi tale.

Un van corre dentro una profonda pozza d'acqua nella pista da fuoristrada di Palagano
Il mio viaggio Rimuovi dal mio viaggio

Palagano

Museo Ferrari Maranello
Via Dino Ferrari 43, 41053 Maranello (MO) Italia
Tel: +39 0536 949713
E-mail: museo@ferrari.com
https://www.ferrari.com/it-IT/museums/ferrari-maranello

L’Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica IAT Terra di Motori 
IAT Terra di Motori / Museo Ferrari Maranello
Via Dino Ferrari 43, 41053 Maranello (MO) Italia
Tel: +39 0536 073036
E-mail: iat@maranello.it

Il Museo Ferrari è aperto tutti i giorni della settimana, dal lunedì alla domenica.
Il Museo Ferrari chiude solo il 25 dicembre e l’ 1 gennaio.

Orari di apertura:

Aprile / settembre 2020: 9.30 – 19.00

Dall’ 1 ottobre 2020: 10.00 – 18.00

Il Museo Ferrari offre differenti tipologie di ticket.
Per tutte le informazioni aggiornate visita il sito ufficiale: www.ferrari.com/it-IT/museums/info-biglietti-visite-musei-ferrari

Il Museo Ferrari è aperto al pubblico in tutta sicurezza: sarà possibile fare visita al Museo grazie alle ingenti misure di sicurezza che la direzione della casa di Maranello ha applicato ai locali e a tutto il percorso esperienziale dedicato ai visitatori.

Numero chiuso
Come misure per contrastare l’emergenza Covid19 il Museo ospiterà un numero massimo di visitatori presenti contemporaneamente all’interno dei suoi locali. Per assicurarti la visita prenota per tempo: potrai accelerare le procedure e assicurarti l’orario che preferisci.

Rilevazione della temperatura
Per garantire la tua sicurezza e quella degli altri, agli ingressi sarà rilevata la temperatura corporea. In caso di temperatura superiore a 37,5 °C non sarà possibile accedere al museo. In questo caso, se avrai già acquistato il biglietto potrai chiedere il rimborso totale oppure riprogrammare la visita in altra data e orario.

Mascherina obbligatoria
Se vuoi visitare il Museo Ferrari, assicurati di portare con te una mascherina chirurgica: è obbligatoria per tutti tranne che per i bambini fino ai 6 anni di età. È una buona idea portare dei guanti monouso, anche se non obbligatori. Se non hai la mascherina con te, il Museo te ne fornirà una.

Percorso sicuro
Il Museo ha preparato un percorso interno, con segnalazioni a terra che ti aiuteranno a rispettare le distanze di sicurezza: seguile rigorosamente e potrai goderti la visita in piena tranquillità

Durata massima
La durata massima di permanenza al Museo Ferrari è di un’ora e mezza.

A tua disposizione
All’interno del Museo Ferrari troverai anche l’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica “Terra di Motori”, a tua disposizione per aiutarti in loco e darti tutte le informazioni sulle tante attività possibili nel distretto turistico: Maranello, Fiorano Modenese, Formigine e perché no, anche tutta la bellezza della montagna tra Palagano, Frassinoro, Montefiorino e Prignano ti aspettano con mille altre incredibili esperienze!

Acquista e rimani aggiornato
Per acquistare il tuo biglietto online ed assicurarti l’accesso al Museo o per avere tutte le informazioni aggiornate visita il sito ufficiale: www.musei.ferrari.com/it/maranello

Dove si trova

Cosa Fare

Destinazioni

Pianifica

Travel trade