Parco della Resistenza di Monte Santa Giulia

Un gruppo di artisti da tutto il mondo realizzano su un luogo senza tempo un’opera dai mille linguaggi, per non dimenticare mai.
Un'opera unica, un panorama mozzafiato

Il Parco della Resistenza di Monte Santa Giulia, si trova a Monchio di Palagano, a 900 m.s.l.m., si estende su una superficie di 28 ettari, nel verde scenario della Valle del Dragone e offre un panorama incantevole sulle vette che contornano l’Appennino, tra cui spicca per imponenza quella del Monte Cimone.

Il punto più alto del Parco è dominato da una incantevole chiesetta, la “Pieve dei Monti”, un’antica pieve romanica distrutta dai nazisti durante la guerra e fatta ricostruire nello stesso luogo, nelle forme presumibilmente che aveva in origine. Dell’edificio romanico restano oggi pochi frammenti, fra cui due basi di colonne e tre capitelli, collocati all’interno dell’edificio.

Durante l’esecuzione dei lavori di ricostruzione, è emersa una ricca stratificazione archeologica all’interno della quale fu rinvenuta una spada, poi datata alla tarda età del Bronzo attualmente conservata presso il Museo Archeologico di Modena.

Il Parco presenta alcuni punti pensati per il relax e lo svago ed è dotato di panchine, fontane, barbecues e tutto quello che serve per una splendida scampagnata immersi tra la natura e la storia.

Durante la Resistenza il Parco di Monte Santa Giulia fu un punto di riferimento importante per la Repubblica Partigiana di Montefiorino e dopo l’eccidio che colpì nel marzo 1944 i paesi di Monchio, Costrignano e Susano, divenne un luogo simbolo degli orrori perpetrati durante la guerra.

All’ingresso del Parco infatti è situato il Memorial Santa Giulia, un imponente complesso scultoreo, composto da 14 grandi monoliti in pietra, disposte in cerchio, opera di artisti contemporanei di diverse nazionalità che simboleggia la pace, la libertà e la fratellanza tra i popoli.

Una delle scultura del parco di Santa Giulia, rappresenta una palla che distrugge un monolite
Il mio viaggio Rimuovi dal mio viaggio

Palagano

Museo Ferrari Maranello
Via Dino Ferrari 43, 41053 Maranello (MO) Italia
Tel: +39 0536 949713
E-mail: museo@ferrari.com
https://www.ferrari.com/it-IT/museums/ferrari-maranello

L’Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica IAT Terra di Motori 
IAT Terra di Motori / Museo Ferrari Maranello
Via Dino Ferrari 43, 41053 Maranello (MO) Italia
Tel: +39 0536 073036
E-mail: iat@maranello.it

Il Museo Ferrari è aperto tutti i giorni della settimana, dal lunedì alla domenica.
Il Museo Ferrari chiude solo il 25 dicembre e l’ 1 gennaio.

Orari di apertura:

Aprile / settembre 2020: 9.30 – 19.00

Dall’ 1 ottobre 2020: 10.00 – 18.00

Il Museo Ferrari offre differenti tipologie di ticket.
Per tutte le informazioni aggiornate visita il sito ufficiale: www.ferrari.com/it-IT/museums/info-biglietti-visite-musei-ferrari

Il Museo Ferrari è aperto al pubblico in tutta sicurezza: sarà possibile fare visita al Museo grazie alle ingenti misure di sicurezza che la direzione della casa di Maranello ha applicato ai locali e a tutto il percorso esperienziale dedicato ai visitatori.

Numero chiuso
Come misure per contrastare l’emergenza Covid19 il Museo ospiterà un numero massimo di visitatori presenti contemporaneamente all’interno dei suoi locali. Per assicurarti la visita prenota per tempo: potrai accelerare le procedure e assicurarti l’orario che preferisci.

Rilevazione della temperatura
Per garantire la tua sicurezza e quella degli altri, agli ingressi sarà rilevata la temperatura corporea. In caso di temperatura superiore a 37,5 °C non sarà possibile accedere al museo. In questo caso, se avrai già acquistato il biglietto potrai chiedere il rimborso totale oppure riprogrammare la visita in altra data e orario.

Mascherina obbligatoria
Se vuoi visitare il Museo Ferrari, assicurati di portare con te una mascherina chirurgica: è obbligatoria per tutti tranne che per i bambini fino ai 6 anni di età. È una buona idea portare dei guanti monouso, anche se non obbligatori. Se non hai la mascherina con te, il Museo te ne fornirà una.

Percorso sicuro
Il Museo ha preparato un percorso interno, con segnalazioni a terra che ti aiuteranno a rispettare le distanze di sicurezza: seguile rigorosamente e potrai goderti la visita in piena tranquillità

Durata massima
La durata massima di permanenza al Museo Ferrari è di un’ora e mezza.

A tua disposizione
All’interno del Museo Ferrari troverai anche l’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica “Terra di Motori”, a tua disposizione per aiutarti in loco e darti tutte le informazioni sulle tante attività possibili nel distretto turistico: Maranello, Fiorano Modenese, Formigine e perché no, anche tutta la bellezza della montagna tra Palagano, Frassinoro, Montefiorino e Prignano ti aspettano con mille altre incredibili esperienze!

Acquista e rimani aggiornato
Per acquistare il tuo biglietto online ed assicurarti l’accesso al Museo o per avere tutte le informazioni aggiornate visita il sito ufficiale: www.musei.ferrari.com/it/maranello

Dove si trova

Cosa Fare

Destinazioni

Pianifica

Travel trade