Stabilimento Ferrari

[av_slideshow_full size=’featured’ stretch=” animation=’slide’ autoplay=’false’ autoplay_stopper=” interval=’5′ control_layout=’av-control-default’ perma_caption=” src=” position=’top left’ repeat=’no-repeat’ attach=’scroll’][/av_slideshow_full]

[av_heading tag=’h2′ padding=’10’ heading=’Stabilimento Ferrari’ color=” style=” custom_font=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_one_full first]

[av_video src=’https://youtu.be/7rNkk7rznvs’ format=’16-9′ width=’16’ height=’9′]

[/av_one_full][av_textblock size=” font_color=” color=”]
Enzo Ferrari trasferisce la sua casa automobilistica a Maranello nel corso del 1943.
La prima sede di Modena viene abbandonata per diverse ragioni. È tempo di guerra e la legge sul decentramento delle imprese spinge Ferrari a cercare una sede alternativa alla città. Questo provvedimento incontra il suo favore: per inseguire il suo sogno di costruire auto da corsa, infatti, ha bisogno di più spazio e sa bene che lo stabilimento di Modena non può soddisfare questa condizione.

Per Maranello, Enzo Ferrari non è uno sconosciuto. Qui possiede già una casa colonica e un appezzamento di terra. Nel 1942 viene sottoscritto il rogito e a dicembre arriva il sì del podestà di Maranello, Giuseppe Ferrari Amorotti: Enzo Ferrari può costruire il suo stabilimento. L’inizio è difficile, la guerra continua e la nuova struttura viene anche bombardata. Ma sa curarsi le ferite, e ripartire più forte di prima.

La sua posizione è ancora la medesima: quel terreno acquistato nel 1942. La Casa Ferrari non ha mai trasferito altrove la sua storica sede facendo di Maranello e del Cavallino Rampante un’unica anima. Dall’ingresso su Via Abetone sono uscite negli anni le mitiche rosse costruite all’interno dello stabilimento, prima fra tutte la Spyder S125: la prima Ferrari con il Cavallino prodotta nel 1947.

A partire dal 1997, lo stabilimento Ferrari ha intrapreso una profonda opera di ammodernamento per rendere i suoi luoghi di lavoro moderni e accoglienti.
È nata così la Cittadella Ferrari, che porta firme di prestigiosi architetti, da Renzo Piano a Massimiliano Fuksas.
[/av_textblock]

[av_one_full first]
[av_google_map height=’300px’ zoom=’16’ saturation=’-100′ hue=” zoom_control=’aviaTBzoom_control’]
[av_gmap_location address=’Via Abetone Inferiore, 19′ city=’Maranello’ country=’Italia’ long=’10.863760200000002′ lat=’44.5319261′ marker=” imagesize=’40’ tooltip_display=”][/av_gmap_location]
[av_gmap_location address=’Viale Vittorio Veneto, 5′ city=’Maranello’ country=’Italia’ long=’10.865400000000022′ lat=’44.52556′ marker=” imagesize=’20’][/av_gmap_location]
[/av_google_map]
[/av_one_full]

[av_textblock size=’10’ font_color=” color=”]

Storytelling with   by Intersezione

[/av_textblock]

Cosa Fare

Destinazioni

Pianifica

Travel trade