[av_slideshow_full size=’featured’ stretch=” animation=’slide’ autoplay=’false’ autoplay_stopper=” interval=’5′ control_layout=’av-control-default’ perma_caption=” src=” position=’top left’ repeat=’no-repeat’ attach=’scroll’][/av_slideshow_full]

[av_heading tag=’h2′ padding=’10’ heading=’Elio Giusti’ color=” style=” custom_font=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ custom_class=”][/av_heading]

[av_one_full first]

[av_video src=’https://youtu.be/ShOEt_pdij4′ format=’16-9′ width=’16’ height=’9′]

[/av_one_full][av_textblock size=” font_color=” color=”]
Con Elio Giusti parliamo di ciclismo, guida e sport.

Grande appassionato di ciclismo, inizia l’attività di meccanico in Ferrari nel 1960, dapprima nella sede di Modena poi in quella di Maranello, dove ha seguito lo sviluppo dei prototipi della Ferrari Daytona e degli altri modelli del Cavallino rampante, fino ad arrivare ad occuparsi della gestione del budget della direzione tecnica negli ultimi anni di carriera.
[/av_textblock]

[av_textblock size=’10’ font_color=” color=”]

Storytelling with   by Intersezione

[/av_textblock]